venerdì 23 giugno 2017

{Cena} Idee semplici e veloci

Buongiorno e buona estate a tutti!
Come al solito sono secoli (questa volta davvero, quasi 2 anni O.O) che non aggiorno il blog, ma questa volta recupero con ben due ricettine facili, veloci e molto gustose.

Partiamo subito con:


Ingredienti:
» feta greca
» olive taggiasche
» olio EVO
» pepe

Fare questa ricettina è davvero molto semplice, infatti basta tagliare a cubetti la feta e metterla in una terrina, aggiungere le olive, un filo d'olio e un pizzico di pepe.
Mescolare il tutto... ed ecco un antipasto semplice, veloce e molto molto molto buono e leggero.


La seconda ricettina è


Ingredienti:
» 1 piadina
» alcune fette di fesa di tacchino
» qualche zucchina grigliata surgelata
» formaggio spalmabile tipo Philadelphia

Per prima cosa ho messo a scaldare le zucchine in una padella antiaderente con un po' di olio EVO, le ho coperte e dopo qualche minuto le ho girate sull'altro lato.
Mentre le zucchine si scaldavano, in un'altra padella antiaderente ho messo a scaldare per qualche istante la piadina.
Quando la piadina era calda, l'ho messa in un piatto, le ho spalmato sopra il formaggio spalmabile e poi ho assemblato il tutto, aggiungendo la fesa di tacchino e le zucchine.
Ho poi chiuso la piadina prima dai lati superiore e inferiore e poi da quelli laterali a mo' di pacchetto. L'ho poi tagliata a metà.


Bene, spero di esservi stata utile, anche se so non sono ricette innovative o che altro, ma semplici sperimentazioni in cucina.
Buon appetito!
Annette.

mercoledì 4 novembre 2015

{Colazione} Toast con cioccolato e banana

Sono sicura che stavolta mi prenderete per matta, ma ieri ho provato a fare questo toast e sono rimasta sorpresa – in positivo – dal suo sapore.
Devo dire che, prima di provare le cose strane, io ci metto un bel po'. Ma qui si trattava di Nocciolata e banana, e siccome io non mi faccio mai mancare nulla, ho pensato bene di infilarle in due fette di pane tostato.

Risultato? Questo:


Ingredienti:
» pane per tramezzini
» 1 banana
» Nocciolata (è vero, il titolo dice "cioccolato", nessun imbroglio, semplicemente nella foto la dicitura "Nocciolata" era troppo lunga =D)

(ho fatto anche la foto degli ingredienti, questa volta =P)


Per prima cosa ho messo a tostare il pane sulla piastra, come ho fatto per il toast che trovate qui.

Ho sbucciato la banana e l'ho tagliata a fettine:



Quando il pane era pronto, ben dorato, l'ho spostato in un piatto e ho spalmato la Nocciolata su entrambe le fette.


Ho poi disposto le fettine di banana sopra la Nocciolata.


E infine ho chiuso il toast con l'altra fetta di pane e Nocciolata.


Tagliato e mangiato il tutto, accompagnato, come sempre, da un buon tè caldo.

Come dicevo all'inizio, il sapore è strano, ma non è affatto male, anzi.
Spero di avervi ispirati, anche se ormai è ora di pranzo ;)

Buona giornata e buon appetito,
Annette.

lunedì 2 novembre 2015

{Panini&co.} Pane tostato con tacchino

Buongiorno e buon novembre a tutti!
Come potete vedere, ogni tanto mi rifaccio viva da queste parti con qualche nuova ricettina.

Tralasciando la ricetta sfiziosa che ho fatto venerdì sera, oggi vi presento uno spuntino che ho fatto ieri e che ho fotografato passo passo (miracolo!) e che forse vi sembrerà un po' banale.


Ingredienti:
» pane per tramezzini
» formaggio spalmabile
» fesa di tacchino


Per prima cosa ho messo sulla piastra due fette di pane per tramezzini e le ho fatte tostare. Per me è stato un procedimento un po' lungo perché non avevo fatto scaldare la piastra sul fuoco e si è scaldata mooooolto lentamente.
Potete usare sia una piastra come la mia, cioè una padella antiaderente, o una piastra per toast, il risultato poi è lo stesso.


Dopo aver tostato il pane e averlo tolto dalla piastra, vi ho spalmato sopra del formaggio spalmabile: avevo ampia scelta – caprino, robiola, formaggio Nonno Nanni –, io ho scelto l'ultimo, che è molto simile al Philadelphia.


Spalmato il formaggio, ho aggiunto tre fette di fesa di tacchino su una delle due fette di pane...


... e poi chiuso il tutto e tagliato in diagonale.
Il risultato finale è quello che vedete nella prima foto di questo post =)

Lo so, è una ricetta banale, ma ci tenevo a condividerla con voi, soprattutto perché è veloce, facile e molto gustosa. Come al solito l'interno del panino può essere farcito con qualsiasi cosa vi suggerisca la fantasia ;)

Vi ringrazio per l'attenzione e spero di avervi dato un suggerimento in più.
Buona giornata ;)
Annette.

lunedì 31 agosto 2015

{Qualcosa di etnico} Cous cous vegetariano

Buongiorno a tutti!
Ancora una volta sono qui a dirvi che non sono sparita e che mi dispiace non farmi sentire per mesi in questo piccolo blog.

Quest'oggi voglio presentarvi una ricetta facile e veloce che mi sono preparata ieri sera e che subito ho detto "la devo postare nel blog" =D Si tratta di una sorta di cous cous vegetariano.

Premessa #1: io non sono né vegetariana, né vegana, sono fiera di essere onnivora (più nello specifico tendente al carnivoro =D), ma qualche volta, soprattutto quando non mangio (grave errore lo so) verdure a pranzo, la sera ho bisogno di riequilibrare il tutto.
Premessa #2: purtroppo non sono riuscita a fare la foto, avevo troppa fame e la luce scarseggiava notevolmente, chiedo venia.

Ingredienti per 1 persona:
» mezzo bicchiere d'acqua
» mezzo bicchiere di cous cous (vi consiglio di non essere proprio fiscali, se è un po' meno di mezzo bicchiere va benissimo, perché quando si gonfia diventa il triplo =D)
» un filo d'olio evo
» un pizzico di sale
» mix carotine e piselli (io uso quelli in barattolo)
» paprika affumicata

Per prima cosa portare l'acqua a ebollizione dopo aver versato un filo d'olio e aggiunto il pizzico di sale. Quando l'acqua bolle mettere nella pentola il cous cous, spegnere il fuoco e impostare il timer su 10 minuti, infatti il cous cous si gonfierà e cuocerà in tale periodo di tempo.
Nel frattempo, se anche voi usate il mix di carotine e piselli in barattolo, scolatelo, risciacquatelo molto bene e mettete il tutto in un piatto.
Allo scadere dei 10 minuti, riprendete la pentola col cous cous, sgranate grossolanamente con una forchetta e aggiungete piselli e carotine.
Siccome mi sembrava un po' asciutto, io ho aggiunto un altro filo d'olio e, successivamente, la paprika (che io adoro anche se non dà chissà che sapore, quindi non sovrasta né i piselli né le carotine).

Piatto veloce, economico e gustoso. Da provare assolutamente ;)

Spero che questa mia piccola ricetta vi sia stata utile e spero, con settembre, di postare con un po' più frequenza, magari una o due ricette a settimana... si vedrà, studierò bene come incastrare anche gli altri miei blog =D
Intanto vi auguro buona giornata e buona settimana, a presto,
Annette.

giovedì 14 maggio 2015

{Colazione} Pancake alla banana

Buonasera a tutti, come state? Perdonate il prolungato silenzio, ma come al solito ho dato la precedenza ad altro e le ricette sono passate in secondo piano. Chiedo venia.

Quest'oggi voglio presentarvi qualcosa di veramente sfizioso, so che forse non è l'ora più adatta per una ricetta per la colazione, ma potrebbe tornarvi utile domani mattina, no?
Mi scuso perché anche questa volta non ci sono foto a sottolineare i vari passaggi o il risultato finale, appena riavrò photoshop e avrò modo di fare le foto dei vari passaggi, le aggiungerò prontamente.

Per fare 8 pancake occorrono:
» 1 banana matura
» 1 uovo
» 100 g di farina
» 140 ml di latte
» 1 cucchiaino di lievito
» 1 cucchiaino di zucchero
» 1 pizzico di sale

Per prima cosa con una forchetta bisogna ridurre a una poltiglia la banana in una ciotola; aggiungere poi l'uovo e sbattere il tutto. Aggiungere il latte e mescolare nuovamente.
Dopo aver unito la farina, il lievito, lo zucchero e il sale, amalgamare il tutto con il composto liquido di uovo, latte e banana.
Per cuocere i pancake è necessaria una padella antiaderente larga cosparsa di olio (io uso quello evo) o burro, far scaldare la superficie e poi adagiarvi parte dell'impasto ottenuto con un mestolo.
Quando la parte superiore inizierà a fare delle bolle, girare il pancake con una spatola e far cuocere dall'altro lato (ci vorrà circa un minuto per lato).
Una volta pronto, adagiarlo su un piatto e impilarvi sopra i successivi.

Io ne mangio quattro a colazione, impilati e cosparsi di miele, e gli altri quattro li tengo per la merenda... se non li mangiano i miei genitori =D
Ricordatevi, comunque, che è preferibile mangiarli caldi, perché sono molto più buoni. Sopra potete aggiungere quello che volete, dalla nutella al classico sciroppo d'acero, alla frutta fresca.
La ricetta dei pancake classici non prevede la banana, quindi volendo potete anche farli senza banana nell'impasto e aggiungerla a parte.

Spero che questa piccola e semplice ricetta vi sia stata utile.

Buona serata,
Annette.

sabato 27 dicembre 2014

{Sughi&Sughetti} Penne Salsiccia e Ricotta

Buon pomeriggio e buone feste!
Come potete notare sono ancora viva =D So che posto poche ricette, ma mi auguro che queste vi possano essere comunque utili.

Quest'oggi vi presento un sughetto veloce veloce, ideale per tutte quelle volte in cui siete di fretta e non sapete bene cosa mettere nel piatto.


Ingredienti (per 2 persone):
» 150 g di penne rigate
» 1 salsiccia
» 1/2 ricottina
» un po' di latte
» 1/4 di stracchino
» 1/2 cucchiaino di paprika

Come sempre cuocere la pasta in abbondante acqua salata.
Mentre la pasta cuoce, porre in una piccola pentola la salsiccia e farla cuocere senza olio, in modo che il grasso presente nella carne si sciolga (il sugo risulterà anche più leggero).
Quando sentite sfrigolare per bene la salsiccia, aggiungete un po' di acqua di cottura. La salsiccia tenderà ad attaccarsi al fondo della pentola, ma non preoccupatevi, con un po' d'acqua si staccherà.
Aggiungere la ricottina e un po' di latte, in modo che il tutto si amalgami bene; successivamente aggiungere a piacere la paprika (io uso quella dolce, che non sa di nulla – purtroppo –, ma va bene anche quella piccante, se volete dare un po' di forza al tutto =D).
Il sughetto risulterà un po'... asciutto, quindi vi consiglio di aggiungere anche un po' di stracchino, che sciogliendosi filerà, e ancora qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

Quando la pasta sarà pronta, scolatela e versatela nel sugo, mescolate perché il sugo si unisca alla pasta et voilà, il vostro piatto è pronto.

Alcuni suggerimenti:
» Come già detto, se volete dare un po' di forza in più al tutto, potete aggiungere della paprika piccante;
» Se non vi piace lo stracchino (ma vi assicuro che neanche si sente nel sugo), potete mettere una ricottina intera oppure mezza ricottina e mezzo caprino;
» Se non avete la salsiccia, questo sugo va benissimo anche con lo speck o la pancetta (provare per credere!);
» Le penne rigate sono la pasta ideale per questo sugo, perché quest'ultimo si attacca alla pasta in modo egregio, ma potete usare anche gli spaghetti o altri tipi di pasta rugosi.

Spero di esservi stata utile e di avervi dato un'idea in più, qualora abbiate dei suggerimenti, lo spazio commenti è a vostra disposizione.

Ancora buone feste!

A presto,
Annette.

giovedì 27 febbraio 2014

{Dolce istantaneo} Crema di yogurt greco al cioccolato

Buon... salve! Come vedete non sono sparita nel nulla =)
Come state? Io tutto bene (più o meno, ma siamo positivi!), e se seguite gli altri miei blog avrete notato, soprattutto in uno, un po' di movimento ;D

Ritorno con una ricettina facile e veloce.
Io mi sto ancora gustando il risultato mentre vi scrivo... e come al solito non c'è la foto, ma rimedierò presto, perché mi sono avanzati gli ingredienti e non ci vuole nulla a rifarla.


Ingredienti (per 1 persona):
» 2-3 cucchiaini di yogurt bianco greco (io ho usato quello Fage 2%)
» 2 cucchiaini di crema di nocciole o Nutella
» 1 manciata di gocce di cioccolato

Per prima cosa ho messo in una ciotolina i cucchiaini di yogurt greco, ho aggiunto quelli di crema di nocciole e mescolato energicamente con un cucchiaio per qualche minuto.
Appena la crema ha raggiunto un colore omogeneo, ho aggiunto le gocce di cioccolato e dato un'ultima mescolata.

Et voilà, la crema è pronta per essere gustata al cucchiaino o sul pane o sopra i cupcake (questa la devo proprio provare come decorazione ai dolcetti ;D).

Buon appetito e a presto,
Anna